11 Febbraio 2018 - VI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO B)

Vangelo della Domenica

La lebbra scomparve da lui ed egli fu purificato.

La lebbra scomparve da lui ed egli fu purificato. (Mc 1,40-45)

+ Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, venne da Gesù un lebbroso, che lo supplicava in ginocchio e gli diceva: «Se vuoi, puoi purificarmi!». Ne ebbe compassione, tese la mano, lo toccò e gli disse: «Lo voglio, sii purificato!». E subito la lebbra scomparve da lui ed egli fu purificato. E, ammonendolo severamente, lo cacciò via subito e gli disse: «Guarda di non dire niente a nessuno; va’, invece, a mostrarti al sacerdote e offri per la tua purificazione quello che Mosè ha prescritto, come testimonianza per loro». Ma quello si allontanò e si mise a proclamare e a divulgare il fatto, tanto che Gesù non poteva più entrare pubblicamente in una città, ma rimaneva fuori, in luoghi deserti; e venivano a lui da ogni parte.

Parola del Signore





Papa Francesco

IL CARDINAL BERGOGLIO AI CURSILLISTI ARGENTINI


E' necessario che il Movimento dei Cursillos di Cristianità, con la partecipazione di tutti, prosegua il suo cammino di conversione pastorale, come ci propone Aparecida.
In qualità di cursillisti che vivono tempi difficili dovete chiedere a Dio la grazia di avere molti amici cui comunicare la fede, di avere sempre un precursillo attivo, per non cadere nella demotivazione che paralizza ed angoscia
Il dono del Kerygma che avete ricevuto nel cursillo ci affida una missione come propone il treppiede (pietà, studio, azione).
Nel ringraziarti come cursillista per il tuo pellegrinare ti chiedo di rinnovare in Cristo Eucarestia il tuo ardore e fervore apostolico e quello dei tuoi fratelli della Riunione di gruppo.
Oggi più che mai abbiamo bisogno che la tua presenza negli ambienti sia luce e gioia per tanti fratelli che ignorano che Dio è un Padre che li ama con tenerezza.
Oggi più che mai abbiamo bisogno della tua presenza affinchè molte famiglie incontrino l'amore trascendente di Dio, una nuova e più grande dimensione dell'amore umano.
Oggi più che mai abbiamo bisogno della tua persona e della tua testimonianza nelle Ultreyas, per andare oltre, al di là, nell'annuncio e vivenza del carisma.
Vi chiedo per piacere di pregare per me. Che Gesù vi benedica e la Madonna, madre della divina Grazia, vi custodisca.

Affettuosamente
Card. Jorge Mario Bergoglio SJ, arzobispo de Buenos Aires


Eduardo Bonnin Aguilo

EDUARDO BONNIN

Il Movimento è nato a Palma di Maiorca (Spagna) nel 1949.

Eduardo Bonnin è considerato il fondatore del Movimento e ne è sempre stato il "leader", anche se voleva essere chiamato apprendista cristiano.

Nato a Palma di Maiorca il 4 maggio del 1917, è morto il 6 febbraio 2008.

Il crocefisso di Eduardo, che lui portava sempre con sè, ha per i corsisti un significato molto particolare.